• Molly

Carinzia (Austria) - Passo Pramollo

Aggiornato il: set 22

Tra le montagne della Carinzia, a Sonnenalpe Nassfeld, Passo Pramollo, proprio sul confine tra Italia ed Austria, il divertimento per i bambini è garantito. E anche per i genitori.

Tutto è a loro misura, pensato per il loro intrattenimento, sono graditi ovunque e sugli impianti pagano prezzi scontati o addirittura hanno accesso gratuito. Vi consiglio, se pensate di utilizzarne molti, di approfittare del pass che la maggior parte delle strutture ricettive di Nassfeld vi forniscono.

Non appena superato il Tarvisio, vi troverete al Passo Pramollo, avrete quasi la sensazione di essere in Alto Adige, ma i prezzi sono quasi dimezzati. Gli austriaci, contrariamente a quanto si dice, sono molto ospitali e cordiali con gli italiani, non solo qui in Carinzia, ma ovunque. Si sforzano anche, se lo conoscono, di rivolgervi qualche parola in italiano.

Hotel e Residence a Nassfeld non mancano, anche si tratta di una piccola cittadina; tutte le sistemazioni offrono viste mozzafiato sulle montagne circostanti. Noi abbiamo affittato un appartamento, nel 2017, nella settimana di Ferragosto e vi assicuro che il rapporto qualità prezzo è stato ottimo.

Le attività da fare sono moltissime, io vi parlerò solo di alcune, quelle che abbiamo preferito. Capirete già dai primi momenti trascorsi a Nassfeld che i bambini sono i benvenuti, perché persino il parco giochi è fuori dal comune. Ispirato al tema dei briganti, che nei tempi andati terrorizzavano la valle, offre una curiosa caccia al tesoro che terrà impegnati i bimbi per qualche tempo e correranno su e giù lungo percorso in cerca degli indizi. Nel frattempo potrete rilassarvi sulle chiases longues in legno che sovrastano il parco.

D'inverno il Passo Pramollo offre centinaia di km di piste con impianti di ogni genere, per gli amanti dello sci lo consiglio vivamente.

Ma noi ci siamo andati ad agosto, come detto sopra, quindi vi racconterò cosa abbiamo fatto tra i verdi prati.


Madritsche

Se volete giocarvi subito la carta vincente, salite ai parchi in quota della stazione della seggiovia Madritsche, in partenza nelle vicinanze del parco giochi. La stessa località si può raggiungere con la cabinovia Millennium Express che parte da Tropolach, a pochi km da Nassfeld. Io vi consiglio questa seconda ipotesi se avete tutta la giornata a disposizione, perché potrete sfruttare meglio tutte le opportunità di gioco offerte da questa zona.

Partite con la cabinovia, NON fermatevi alla stazione intermedia, ma salite fino a Madritsche. Dovrete per forza abbandonare la cabina alla fermata e salire su un'altra, ma non c'è nessun tempo di attesa. Una volta raggiunta la stazione a monte (ci vorranno circa 15 minuti), troverete sentieri da percorrere, giochi per bambini ed enormi sdraio in legno per sedersi a godere il panorama spettacolare: siamo a 1900 mt di altitudine sulle Alpi Carniche.

Non adagiatevi assolutamente lì, ma inoltratevi nell'Aqua Trail, un percorso di dighe e giochi d'acqua che divertiranno voi e i vostri figli a non finire. Troverete anche un gazebo in legno dove potrete consumare il vostro pasto al sacco. Dopo esservi inzuppati e divertiti, potete scendere fino al lago, dove ci sarà un altro parco giochi con attrazioni particolari, tra cui un campanile veneziano su cui salire, una barca gigante, scivoli e chi più ne ha più ne metta. Da qui potrete risalire tramite il percorso Dolce Vita con altri giochi e punti panoramici, tra cui 3 vespe (motociclette) su cui salire e farsi immortalare. Il percorso, qualcuno di voi lo avrà già capito, sconfina in Italia, da qui il suo nome.




Ritornati alla partenza (avendo camminato anche un po', ma senza grande fatica), vi consiglio di provare l'adrenalina del Pendolino. Il bob su rotaia è lungo 2 km e vi darà grandi emozioni. Non tirate troppo i freni, non è necessario, non ci sono pericoli, nemmeno per i più piccoli che possono essere tranquillamente accompagnati. Anche perché se volete rientrare a Tropolach, dovete salire anche voi! La pista del Pendolino vi porterà alla fermata intermedia del Millennium Express: la Tressdorfer Alm.


Tressdorfer Alm

Non rimontate subito sulla cabinovia, visitate la Tressdorfer Alm, una caratteristica malga dove potrete mangiare, far giocare ancora i bimbi negli immensi prati e nel parco giochi e visitare il loro caseificio, dove vi consiglio di fare assolutamente acquisti.

Riposate le vostre stanche membra nei prati sconfinati prima di tornare a casa, la giornata sarà stata faticosa, ma ricchissima di momenti speciali. Risalite poi sulla cabinovia per raggiungere Tropolach, farete solo la prima parte a questo punto. Quando acquistate il biglietto però tenete conto del pendolino, avrete un prezzo scontato.



Alla Tressdorfer Alm, che vi offre un paesaggio incantevole potete salire anche a piedi da Nassfeld con una piacevole e non troppo faticosa camminata oppure (almeno nel 2017) con il trenino che parte sempre da Nassfeld. Vi consiglio questa gita, perché il panorama è stupendo, lungo il cammino ci sono alcune carine installazioni per il divertimento dei bambini, cavalli liberi, un piccolo lago e, se sarete fortunati, potrete anche incontrare delle simpatiche e poco paurose marmotte. Ci impiegherete un'oretta.

Vicino alla Tressdorfer Alm, c'è un parco avventura con percorsi per età differenti, dove potrete esercitarvi insieme ai vostri figli e tirare con l'arco. Da qui partono anche altri sentieri che vi conducono in quota.


Garnerkofel

Con un'altra seggiovia, situata dalla parte opposta di Nassfeld, potrete salire al Monte Gartnerkofel, dove troverete nuovamente un parco attrezzato: Almrausch di Fixi e Foxi con giochi fantastici per i bimbi. Pupazzi giganti, percorsi sulle corde, altalene e padelle dondolanti, percorsi di equilibrio e casette in legno. Da qui incominciano numerosi sentieri escursionistici e anche una ferrata, sulla quale noi non ci siamo avventurati (avevate dubbi?).

Troverete poi una spettacolare terrazza panoramica sospesa sul vuoto con pannelli esplicativi per capire cosa vi circonda, difficile per chi soffre di vertigini, ma ce la potete fare e ne vale davvero la pena!

Potete infine ritornare a Nassfeld con la seggiovia oppure scendere a piedi verso la Watschinger Alm, dove vi aspettano succulenti piatti locali, un lago delizioso e tanta, tanta pace. Se avete voglia di camminare potete evitare del tutto la seggiovia e salire al Gartnerkofel da qui, quindi farvi andata e ritorno a piedi. La salita non è poca, ma non impossibile, ci vorrà un'oretta circa. Potrete lasciare l'auto nel parcheggio della Watschinger Alm.




Klagenfurt

Se poi le condizioni atmosferiche non vi assistono, potete organizzare delle gite giornaliere fuori porta, scendendo di altitudine e trovando quindi un clima più gradevole. Noi siamo andati a Klagenfurt, una cittadina in stile alpino, con poco traffico, begli edifici e la graziosa via pedonale della Alter Platz.

Tornato il sole abbiamo accompagnato i bimbi al Minimundus, parco divertimenti che vi farà fare il giro del mondo in poche ore. Ci sono più di 150 riproduzioni dei monumenti più famosi del pianeta, posizionati lungo percorsi stabiliti: la Tour Eiffel, il Taj Mahal, il castello di Neuschweinstein, la nostra bella Italia, realizzati veramente nei minimi dettagli, per niente banali. Ci sono trenini funzionanti, battelli e addirittura un piccolo space shuttle che decolla scenograficamente e ripetutamente durante la giornata. Troverete anche un ristorante dove pranzare (non particolarmente economico) e un parco giochi per i piccoli. C'è un padiglione coperto infine, dove trovate un cinema 4D, una Mini Cooper che i vostri piccoli potranno guidare, una stazione spaziale e una postazione con parecchi monitor dove potrete scegliere lo sfondo che più vi aggrada (noi abbiamo scelto la Muraglia Cinese) e scattarvi un selfie da inviare direttamente al vostro indirizzo di posta elettronica. Insomma il divertimento è assicurato e la giornata passerà in un baleno. Al ritorno abbiamo costeggiato i meravigliosi laghi della Carinzia, in particolare sul Worthersee, abbiamo visitato la stupenda chiesetta di Maria Worth, che era allestita per un matrimonio, quindi ancora più suggestiva. Consiglio la sosta, anche brevissima, ma merita.




Lubiana

Infine, abbiamo dedicato anche una giornata a Lubiana (Ljubljana), in Slovenia, consigliati da amici.

E' stata una meravigliosa sorpresa: Lubiana è una città ordinata, pulita, sicura, modernissima e frequentata da gente molto giovane e famiglie con bambini. Si estende sul fiume Ljubljanica, con viali luminosi e pieni di locali affollati in pieno giorno, dove si mangia deliziosamente. Non preoccupatevi per la lingua, ovunque parlano inglese e anche un pochino di italiano. Particolari il Triplo Ponte e la statua del drago, simbolo della città. Il centro città non è molto grande, quindi riuscirete velocemente a girarlo tutto e a visitare anche la Cattedrale di San Nicola, ricchissima di tesori e decori. Infine dicono che sia molto bello anche il Castello, ma noi non siamo riusciti a vederlo, per cui non posso darvi informazioni in merito. Andateci se vi capita, vale una gita!




1 visualizzazione

©2020 di un giro in giro. Creato con Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now